Punti di interesse Stampa E-mail
Al centro del paese s'innalza la Chiesa di S.Pancrazio, risalente al XVII secolo. Danneggiata notevolmente durante il terremoto del 1908, venne subito dopo ristrutturata, cambiando di poco il suo stile originale.
La statua di S.Pancrazio é situata su una vara posta nella navata centrale della chiesa e viene festeggiato il 9 luglio con una processione che percorre tutto il paese. Oltre a questa statua ci sono quella della Madonna del rosario, di S.Antonio, dell'Immacolata e di S.Idria. A circa 2 Km da Valdina, si trova la fraz. di Tracoccia. Conta all'incirca 300 abitanti che svolgono attività nei campi e nelle vicine industrie di laterizi. Nel paese sorgono due chiese: una costruita nel 1972, edificata alla Madonna delle Grazie, l'altra, che si presume essere del secolo XVI, dedicata alla Madonna dell'Acqua Santa.
Su quest'ultima si narra una leggenda secondo la quale in un campo di grano, c'era una donna con una bambina che assetata chiedeva acqua. Allorché le apparve una figura celestiale che nell'estirpare una spiga di grano, fece sgorgare l'acqua. Considerato un evento miracoloso, un gruppo di suore, mandarono quell'acqua miracolosa persino in America.
Le offerte devolute in cambio, servirono per edificarvi la chiesa, detta, appunto, dell'Acqua santa. Un'altra frazione di Valdina é Fondachello, che si estende lungo la statale 113. Di particolare rilevanza é la villa baronale risalente al XIX secolo, appartenebte alla famiglia Calcagno Lo Mondo.
All'interno c'é una piccola cappella intitolata a S.Giovanni Battista, che, fino a circa 30 anni fà, era luogo di culto per tutta la cittadinanza. Dopo la costruzione della Chiesa di S.Giovanni Battista é però tornata ad essere di uso esclusivamente privato.